Presentata alla Libreria Laterza la quarta edizione del Bari Brasil Film Fest

La Libreria Laterza di Bari ha ospitato la conferenza stampa di presentazione del Bari Brasil Film Fest. Giunta alla quarta edizione, la rassegna si propone di offrire al pubblico l’immagine di un Brasile lontano dagli stereotipi, promuovendo la cultura del Paese sudamericano con proiezioni, serate musicali ed incontri.

Quest’anno l’evento – che ancora una volta si svolgerà a Bari e Matera – sarà dedicato alla memoria dell’Ambasciatore brasiliano in Libano Paulo Cordeiro de Andrade Pinto, di sua moglie Vera Lucia Ribeiro Estrela e del barese Marcello de Filippis, tragicamente scomparsi in un incidente stradale avvenuto in Puglia nel mese di maggio 2019.

Proprio nel ricordo di queste figure, il Bari Brasil Film Fest annuncia una collaborazione strategica con il Brazilian Film Festival di Beirut, che si aggiunge a quelle ormai consolidate con il Festival del cinema brasiliano di Parigi e con Agenda Brasil di Milano. Una nuova partnership che favorirà l’organizzazione di iniziative insieme, ma anche lo scambio di contenuti ed esperienze. Inoltre sarà gradita ospite della nostra manifestazione Anna Maria Gallone, direttrice artistica del Festival del Cinema Africano, d’Asia e d’America Latina di Milano.

Gianpaolo Camaggio e Vanessa Silva.

Il produttore esecutivo della rassegna, Gianpaolo Camaggio, ha ricordato come il Bari Brasil Film Fest abbia scelto di finanziarsi prevalentemente con fondi privati, per espressa volontà degli organizzatori. Diventa così fondamentale il supporto di tutti gli appassionati e dei fruitori della manifestazione, che possono contribuire al crowdfunding cliccando qui.

Sostengono l’edizione 2019 del Bari Brasil Film Fest la compagnia aerea Turkish Airlines, l’Università LUM – Jean Monnet, la società di consulenza Sinoglobal Investments Advisory e la società di post produzione cinematografica Octopost.

È importante per la buona riuscita dell’iniziativa anche il patrocinio delle istituzioni pubbliche, a cominciare dall’Ambasciata del Brasile a Roma: Comune di Bari, Città Metropolitana di Bari, Comune di Matera – Capitale europea della cultura 2019, Fondazione Matera Basilicata 2019, Apulia Film Commission e Lucana Film Commission.

Le novità dell’edizione 2019

Tra le tante le novità, annunciate dalla direttrice artistica Vanessa Mastrocessario Silva, segnaliamo la nuova sede per le proiezioni a Bari, il Cinema Abc, storica sala dedicata ai film d’autore, che – grazie alla collaborazione di Agis Puglia e Basilicata – riapre temporaneamente per il Bari Brasil Film Fest, la presenza dei registi Esmir Filho e Beatriz Seigner che presenteranno a Bari i loro ultimi lavori, l’anteprima al Cineporto di Bari con un grande classico del Cinema Novo come “Terra em Transe” di Glauber Rocha, un cartone animato per i più piccoli doppiato direttamente in sala dall’attrice Cristina Palermo, due incontri dedicati alla musica ed alla società brasiliana in cui saranno presentati i libri di Agnese Gazzera e Pietro Scaramuzzo.

Giampaolo Camaggio, Vanessa Silva, Ines Pierucci e DEmetrio Zavoianni
Gianpaolo Camaggio, Vanessa Silva, Ines Pierucci e Demetrio Zavoianni.

Il Console Onorario del Brasile, Demetrio Zavoianni, nel suo saluto ha ricordato l’incredulità provata quando, nel 2016, gli organizzatori, che già avevano dato vita ad un evento simile in Cina, gli presentarono per la prima volta l’idea di creare una rassegna di cinema brasiliano a Bari. Eppure Zavoianni ha notato come nel corso degli anni la manifestazione sia riuscita a conquistarsi un pubblico fedele e caloroso che torna puntualmente a riempire la sala.

Infine Ines Pierucci, assessore alla Cultura del Comune di Bari, ha sottolineato l’importanza della riapertura del Cinema Abc, un presidio sociale all’interno del quartiere, ed ha espresso l’auspicio che la sala possa tornare ad avere una programmazione permanente. La Pierucci ha anche raccontato un aneddoto personale: anni fa, da semplice appassionata, ha scoperto il Bari Brasil Film Fest partecipando ad una proiezione e da allora è rimasta affascinata da una cinematografia così poco conosciuta dal grande pubblico.

L'attrice Daniela Guastamacchia che anche quest'anno sarà la madrina della serata inaugurale.
L’attrice Daniela Guastamacchia anche quest’anno sarà la madrina della serata inaugurale.

Si ringrazia Vito Signorile per le immagini.