“O Beijo No Asfalto” di Murilo Benício (a Bari l’11 e a Matera il 19 ottobre)

Un uomo morente in mezzo alla strada. Il gesto pietoso di un passante, che asseconda l’ultimo desiderio della vittima, viene travisato dai presenti, fino a sconvolgere la vita dell’ignaro autore. Questo in sintesi è il fulcro della trama di “O Beijo No Asfalto”, dramma teatrale realizzato dal grande Nelson Rodrigues, un autore che ha sempre amato mettere in evidenza nelle sue opere le ipocrisie e le distorsioni della società brasiliana.

Diverse sono state nel corso del tempo le trasposizioni cinematografiche di questo importante lavoro: a “O Beijo”, realizzato nel 1961 da Flávio Tambellini, è seguito nel 1981 il lungometraggio di Bruno Barreto. A distanza di quasi 40 anni dall’ultima versione su pellicola, Murilo Benício ha voluto realizzarne una nuova, in bianco e nero, che si distacca nettamente dalle precedenti per il punto di vista scelto nel raccontare la storia, senza però travisare il testo originale.

Benício, attore televisivo popolare in Brasile, sceglie di rompere più volte nel corso del film la “quarta parete”, quella che idealmente separa il pubblico dalla messa in scena, per presentarci anche il lavoro “dietro le quinte” di chi deve rappresentare l’opera. Non è un caso che abbia chiamato a recitare nel ricco cast del suo film un’icona come Fernanda Montenegro, la grande interprete candidata all’Oscar per “Central do Brasil”, che era sul palco anche durante la prima del dramma teatrale.

L’inizio del film, prima ancora che il racconto parta secondo i suoi schemi classici, è tutto incentrato sulla discussione che precede lo spettacolo, con la lettura della sceneggiatura da parte degli attori. Altri momenti meta-cinematografici torneranno nel corso della narrazione. Sarà un piacere scoprire gli artifici usati dal regista per integrare questi segmenti al resto dell’opera, dando al tutto un senso compiuto. Quindi, in questo articolato gioco di specchi, non andranno persi i tanti temi del lavoro di Rodrigues: il ruolo dei media, i rapporti e le convenzioni sociali, il rispetto delle norme imposte; anzi, la discussione sul significato e l’interpretazione di ciò che è vero – cardine del testo teatrale – risulterà notevolmente amplificata.

Il film di Murilo Benício ha riscosso grande successo di critica, vincendo numerosi riconoscimenti nei festival in tutto il mondo ed aggiudicandosi sia il premio del pubblico che quello della giuria di esperti nell’ultima edizione di Agenda Brasil a Milano.

“O Beijo No Asfalto” sarà presentato a Bari venerdì 11 ottobre alle ore 21 (cocktail inaugurale a partire dalle 20) da Giancarlo Visitilli, giornalista, critico cinematografico e scrittore, di casa al Bari Brasil Film Fest sin dalla prima edizione, nel febbraio 2016. Il film sarà proiettato a Matera sabato 19 ottobre alle 20,30: ad introdurlo sarà un altro grande sostenitore della nostra rassegna, Ivan Moliterni, responsabile progettazione cultura e cinema del Comune di Matera, critico cinematografico, studioso di linguaggi visuali e giornalista.

Vincenzo Camaggio