“Bingo” apre le proiezioni allo Showville di Bari

Dopo le due serate evento che hanno fatto da prologo alla manifestazione e l’incontro con gli studenti dell’Accademia del Cinema Rragazzi – Enziteto, finalmente il Bari Brasil Film Fest è entrato nel vivo con le proiezioni presso Uci Cinemas Showville di Bari.

Ad aprire le danze, venerdì 12 ottobre, è stato “Bingo – O Rei das Manhãs” di Daniel Rezende: come ormai tradizione, tanti amici sono intervenuti alla serata, preceduta dal cocktail d’inaugurazione. Per il terzo anno di seguito Daniela Guastamacchia ha fatto da madrina alla breve cerimonia che ha anticipato la visione del film. Laura Paletta, rappresentante del settore culturale dell’Ambasciata del Brasile a Roma, nel suo breve messaggio di saluto ha sottolineato l’importanza della nostra iniziativa che riesce a favorire la conoscenza al pubblico di una cinematografia che altrimenti rimarrebbe invisibile.

In seguito è intervenuta Anna Lisi Sugranes di Turkish Airlines – che per il secondo anno ha sponsorizzato la rassegna – per ribadire la convergenza di finalità tra la compagnia aerea e la manifestazione: abbattere le barriere tra Paesi distanti per favorire l’interscambio culturale. E in effetti anche quest’anno il festival si è potuto fregiare della presenza di ospiti internazionali: dal Brasile è arrivato Tiago Arakilian, regista di Antes que eu me esqueça”, mentre dalla Germania è giunto Paulo Roberto de Carvalho, produttore e direttore artistico del festival CineLatino, che si svolge nelle città di Stoccarda, Tubinga e Friburgo.

L’introduzione a cura di Francesco Monteleone

La presidente dell’Associazione Culturale Abaporu e direttrice artistica del Bari Brasil Film Fest, Vanessa Mastrocessareo Silva, ha quindi presentato il programma della manifestazione al folto pubblico accorso, ricordando anche il fondamentale apporto degli sponsor privati e degli stessi spettatori, che con la campagna di crowdfunding possono contribuire al finanziamento del festival. Un ringraziamento particolare è andato anche al comitato di produzione, ai volontari ed a tutti coloro che hanno lavorato per la perfetta riuscita dell’evento.

Infine il giornalista e scrittore Francesco Monteleone ha introdotto “Bingo – O Rei das Manhãs”, non senza aver prima voluto sottolineare l’importanza della nostra rassegna per la diffusione dell’opera di autori altrimenti poco visibili. Per Monteleone il film di Daniel Razende è soprattutto la storia di un uomo che deve combattere contro i demoni del successo, più che un’opera sul mondo della televisione. Un racconto appassionante – e a tratti anche crudo – dell’ascesa, della successiva caduta e infine della redenzione del protagonista, che, a giudicare dagli applausi e dai commenti all’uscita dalla sala, ha entusiasmato gli spettatori.

Foto di Vito Signorile.