“Chico – Artista Brasileiro” di Miguel Faria Jr. (Bari, 11 ottobre – Matera 15 ottobre)

Anche quest’anno il Bari Brasil Film Fest presenta un documentario a carattere musicale. Miguel Faria Jr, che già nel 2005 aveva affrontato con successo la figura del compositore Vinícius de Moraes in “Vinicius”, con “Chico – Artista Brasileiro” si cimenta con un altro mostro sacro nazionale, compositore di una straordinaria galleria di canzoni che abitano l’immaginario collettivo del Paese, come Chico Buarque.

Sintetizzare in un lungometraggio cinquant’anni di carriera non è stato semplice: la scelta stilistica del regista è stata quella di preferire le testimonianze personali del musicista e di coloro che ne hanno condiviso la vita privata e la carriera sul palco, inframmezzando i vari capitoli del racconto con le esibizioni di tanti artisti “amici” che si cimentano con alcune gemme del repertorio del protagonista. Musica e parole si fondono in un’opera convincente che ci permette di scoprire il lato meno conosciuto di un artista tanto amato.

Ripercorreremo alcuni momenti fondamentali, dal successo con “A Banda” al matrimonio con Marieta Severo, dall’amicizia con Gilberto Gil e Caetano Veloso all’esilio e le battaglie contro la censura durante il periodo della dittatura, senza dimenticare il processo creativo che ha portato alla genesi di successi come ““O Que Será” sempre privilegiando l’aspetto più intimo rispetto a quello di “personaggio pubblico” di Buarque.

Il documentario di Miguel Faria Jr. ha conquistato quattro riconoscimenti al Grande Prêmio do Cinema Brasileiro del 2016, tra cui quelli per il miglior documentario e per le migliori musiche.

Potrete assistere a “Chico – Artista Brasileiro” sia a Bari, l’11 ottobre alle 21, sia a Matera, il 15 ottobre alle 18: in entrambi i casi il documentario sarà introdotto da Pietro Scaramuzzo, direttore del sito specializzato in musica e cultura brasiliana Nabocadopovo e critico musicale per la rivista ‘Musica Jazz’.   

 

Vincenzo Camaggio